VOLEVO SOLO VIVERE

by Mimmo Calopresti

35mm, colore-b/n, 75', 2006

coproduzione con USC Shoah Foundation Institute, Gagé Produzioni, Wildside Media, Rai Cinema, RTSI Televisione svizzera

versione originale: italiano

sottotitoli: inglese, francese

Premi: Nomination David di Donatello: Miglior Documentario, Nomination Nastri d’Argento: Miglior Documentario, Capri Hollywood Festival: Peace Award, Agave di cristallo, Lerici: “La memoria come presente” Award. Festivals: Bellaria Film Festival, Gerusalemme International Film Festival, Festival des Films du Monde de Montreal, Annecy Cinema Italien, Palm Springs International Film Festival, Göteborg International Film Festival, Wisconsin Film Festival, Solothurn Film Festival, Festival de Cine Italiano de Madrid

Nove cittadini italiani sopravvissuti alla deportazione e alla prigionia nei campi di sterminio di Auschwitz. Nove storie attraverso cui riviviamo i passi più significativi di questa allucinante esperienza: il momento dell’emanazione delle leggi razziali in Italia, gli inutili tentativi di fuga, la deportazione, la separazione dalle proprie famiglie, la miracolosa sopravvivenza ad Auschwitz, la liberazione con l’arrivo dei soldati alleati. Parole che non ascoltiamo per la prima volta, ma che raccontano con una straordinaria vivacità e con una lucidità non comune i tanti aspetti di queste storie tragiche, da quelli più intimi e profondi a quelli più noti e crudeli. Testimonianze che a tratti non temono di svelare neppure sentimenti di commossa dolcezza né qualche inattesa allegria. Mimmo Calopresti ha realizzato il film visionando e selezionando centinaia di testimonianze in lingua italiana custodite negli archivi della Shoah Foundation Insitute for Visual History and Education, straordinari filmati di archivio e fotografie tratte dagli album personali dei sopravvissuti.